Agosto a Milano

by Anna D'Angelo

04.08.22

Per chi resta in città qualche tips!  

La Triennale è aperta al pubblico per tutto il mese di agosto offrendo ai visitatori la XXIII Esposizione Internazionale  dal titolo Unknowns Unknowns. An Introduction to Mesterei
Tutto sui misteri del mondo “conosciuto.”

Una mostra che coinvolge 400 artisti tra architetti e designer provenienti da più di 40 paesi internazionali.
La curatrice Ersilia Vaudo invita i  visitatori a riflettere su “quello che non sappiamo di non sapere”  dalle città agli oceani e dalla genetica all’astrofisica.

Partecipa all’esposizione anche “la tradizione del Nuovo” curata da Marco Sammicheli e “Mondo Reale” di Hervè Chandès direttore della Fondation Cartier. 

Per info: la triennale 

In città le seguenti mostre:
La mostra di Oliviero Toscani a Palazzo Reale fino al 25 settembre

 

La Mostra in omaggio a David La Chapelle al Mudec fino all’11 settembre

 

The Art of the Bricks al Ride fino al 27 agosto

La Mostra di Design Aldo Rossi protagonista fino al 2 ottobre

Le piscine Dei noti e popolarissimi  Bagni Misteriosi con possibilità di aperitivo a bordo vasca
La piscina Fuorimano OTBP piccola e discreta permette l’entrata a non più di dieci persone, un luogo di pace e relax 


Estate Sforzesca – Il Castello Sforzesco propone anche questo anno l’estate sfrozesca con spettacoli di danza e rappresentazioni teatrali.
Musica classica, jazz, pop folk ecc ecc
Gli ex detenuti di San Vittore gestiscono il punto di ristoro durante gli spettacoli serali. 

Gli Aperitivi Milanesi che durante l’inverno occupano la maggior parte della movida milanese anche ad agosto ci sorprendono con luoghi straordinari!

Rita’s Tiki Room
Per gli amanti dei cocktails, Una bottigliera con più di 250 etichette  di rum, cucina asiatica e una simpatia travolgente!!!
ASSOCIAZIONE SALUMI E VINI NATURALI

Calici di vino in un cortile delizioso nascosto dietro a corso garibaldi!
Un’idea di Davide Martelli che ha voluto costruire un’osteria intorno al vino!

BOSCO MILANO
Siamo in Viale Romagna vicino al Politecnico, questo locale si ispira proprio ad un bosco con i suoi colori e profumi. Spritz Bosco qualcosa di diverso da degustare.

BARATIE
Un locale con una carta vini eccezionale, molto di nicchia dai rossi alle bolle, etichette per intenditori, vigneti piccoli autoctoni biologici, qualcosa di diverso

 

Provare provare!!!!

Cinema all’aperto
Anteo nella città è il cinema itinerante, in programmazione le  proiezioni ogni settimana in quartieri diversi e il
Ve lo consiglio!!!!!

Vi teniamo aggiornati su tutto Agosto a Milano così che possiate non annoiarvi mai!!!!!! 

Foto in evidenza di Chiara Ravarini @yoouwishh

Lascia un commento

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MissAnnaD

Un blog interattivo dove la scrittura è l’acquerello di tutte le nostre voci perchè scriviamo divertendoci e ci divertiamo scrivendo!
Buon viaggio in sinestesia con MissAnnaD

Se vuoi collaborare con noi

Iscriviti alla newsletter

This error message is only visible to WordPress admins
There has been a problem with your Instagram Feed.

Il meglio del mese…

Libri


Lo spazio delle donne di Danilea Brogi

________________

La mente evolutiva

________________

Avventure della ragazza cattiva
di Mario Vargas Llosa

Film


The Imitation Game

________________

Sempre più bello

________________

The weekend away

Serie TV
Viaggi
Hotel
Ricette
Curiosità

Lo sapete come è nata la Guida Michelin?

La guida Michelin fu ideata da due fratelli, Édouard e André Michelin, nel 1898, nove anni dopo la fondazione dell’omonima Fabbrica di Pneumatici francesi. I due iniziarono quasi per gioco a redarre un piccolo breviario che rendesse più piacevole lo spostamento degli allora pochi automobilisti francesi.
Il piccolo libretto di quattrocento pagine, scritto dai fratelli Michelin, conteneva diverse informazioni: stazioni ferroviarie, medici e farmacisti, meccanici e benzinai, e naturalmente gommisti, collocati in almeno 2000 località di cui veniva fornito anche il numero di abitanti residenti.

Insomma, la  Guida Michelin era un’ottima compagna di viaggio che inizialmente veniva offerta gratuitamente. Non si poteva ancora pensare ad un business visto che le automobili in tutta la Francia erano appena 3000. La svolta avvenne per caso. Si narra che Andrè Michelin in sosta dal benzinaio, notò che una pila di sue guide era utilizzata come spessore per ovviare alla mancanza di una gamba di un tavolo. La lungimiranza non mancava ad Andrè: era convinto che l’automobile avrebbe caratterizzato tutto il ‘900 e non si sbagliava. Decise allora di trasformare il piccolo libretto gratuito in una guida a pagamento.

Il calendario di MissAnnaD

Cosa vorresti leggere il prossimo mese?



    Spotify di MissAnnaD