Ti conoscevo mascherina….ora non più!

by Anna D'Angelo

08.10.20

“Daily News”

Qual è il vero problema che affligge alcuni “benpensanti” quando a tempo perso o meglio dire a “tempo buttato” insistono nel portare avanti una demenziale ed individualista teoria che esorterebbe le persone a non indossare la mascherina  perchè…”tanto a che cazzo serve”? 

Serve ad evitare di essere contagiati da dei negazionisti, strafottenti magari asintomatici che si dimenticano troppo spesso di non essere i soli sulla faccia della terra!
Serve a rispettare chi è più vulnerabile di noi!
Serve a schermare l’ingresso di poche particelle che  penetrando nelle vie respiratorie attivano una sorte di circuito  di immunizzazione  contro Sars-CoV-2, secondo una recente ricerca (Link Articolo The New England Journal of Medicine) guidata da Monica Gandhi infettivologa della University of California di San Francisco.

Sempre che questi dissennati non si ammalino di Covid, perché sarebbero poi costretti a chiamare i “revisionisti di Plutone”, consiglierei loro di sfogare la propria vanagloria in una sceneggiatura di film di fantascienza o perché no nella stesura di libri avveniristici futuribili!
mask-smile

Poi arriva il turno delle solite sardoniche battute ad ogni parola pronunciata dal nostro Premier, siano mai le loro “boutade” collocate al tempo o al posto giusto! La mascherina in casa serve per evitare di compromettere la salute di chi nella nostra famiglia è più vulnerabile, fragile o chi ha già delle patologie. Facile da capire! 

Difficile per chi ancora nel 2020 “urla alla sinistra! alla destra!” perdendo la capacità di riconoscere che quando una cosa è giusta è giusta e basta e non ha colore politico!
A domani…missannadini!

Libri Consigliati:
– Un libro a fumetti per spiegare ai bambini perché usiamo la mascherina https://www.grossetonotizie.com/libro-tutti-mettono-la-mascherina/
-Ti conosco mascherina https://www.unive.it/pag/14024/?tx_news_pi1%5Bnews%5D=9012&cHash=e8889680db91956be2a2cadc82e024bf

 

Share
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MissAnnaD

Un blog interattivo dove la scrittura è l’acquerello di tutte le nostre voci perchè scriviamo divertendoci e ci divertiamo scrivendo!
Buon viaggio in sinestesia con MissAnnaD

Se vuoi collaborare con noi

Iscriviti alla newsletter

Ascolta il mio Podcast 
“Raccontami una storia”

Identikit del mondo

Esplora la mappa

Il meglio del mese…

Film


Il Tutto Fare di V.Attanasio (Netflix)

________________

1917 di S.Mendes e K.Wilson Cairns(Netflix)

Serie TV

True Detective di Fukunaga e N.Pizzolato (Skygo)

———-

Echoes di V.Gazy (Netflix)

Viaggi


Corea del Sud

————-

Perù

————

Singapore

Ricette
Curiosità

Lo sapete come è nata la Guida Michelin?

La guida Michelin fu ideata da due fratelli, Édouard e André Michelin, nel 1898, nove anni dopo la fondazione dell’omonima Fabbrica di Pneumatici francesi. I due iniziarono quasi per gioco a redarre un piccolo breviario che rendesse più piacevole lo spostamento degli allora pochi automobilisti francesi.
Il piccolo libretto di quattrocento pagine, scritto dai fratelli Michelin, conteneva diverse informazioni: stazioni ferroviarie, medici e farmacisti, meccanici e benzinai, e naturalmente gommisti, collocati in almeno 2000 località di cui veniva fornito anche il numero di abitanti residenti.

Insomma, la  Guida Michelin era un’ottima compagna di viaggio che inizialmente veniva offerta gratuitamente. Non si poteva ancora pensare ad un business visto che le automobili in tutta la Francia erano appena 3000. La svolta avvenne per caso. Si narra che Andrè Michelin in sosta dal benzinaio, notò che una pila di sue guide era utilizzata come spessore per ovviare alla mancanza di una gamba di un tavolo. La lungimiranza non mancava ad Andrè: era convinto che l’automobile avrebbe caratterizzato tutto il ‘900 e non si sbagliava. Decise allora di trasformare il piccolo libretto gratuito in una guida a pagamento.

Il calendario di MissAnnaD

Cosa vorresti leggere il prossimo mese?



    Spotify di MissAnnaD