Che profumi, che colori, che gusti lascivi…è settembre!

by Anna D'Angelo

10.09.20

“Da Settembre ad Agosto bevi il vino buono e lascia stare il mosto!”

Finalmente il mese della Sinestesia pura, i colori si trasformano, i profumi si danno arie da aristocratici, i gusti stimolano le papille con ghiribizzi, suoni e rumori sono avvolti in coperte di flautate intonazioni e il contatto con le superfici diventa un interminabile racconto..Coloreremo il vento, gusteremo un fragore, ascolteremo i canti dei frutti.

Iniziamo il nostro primo viaggio in Sinestesia, dalle campagne che brulicano di vita per la vendemmia , ai campi che profumano di zolle pronte per la semina del grano e dai boschi che ci viziano con castagne, noci e nocciole, a macchie brunite con pregiati tartufi!

vineyard-grapesIl nostro splendido paese ci regala una scelta infinita di luoghi per vivere  insieme emozionanti scambi di sinestesia. Tra i tanti meravigliosi e suggestivi vigneti io ne ho selezionati tre:

Vigneti Brichet, oltre a produrre vini eccezionali da ben quattro generazioni, per quanto unici e preziosi appartengono dal 2014 al Patrimonio Unesco. Con una divertente e stimolante festa della vendemmia” *, il 30 settembre casa Brichet ci accompagna a scoprire tutti i procedimenti necessari per arrivare al buon bicchiere di vino, trotterellando da un traliccio all’altro con forbici e stivali fino alla pigiatura dell’uva. E per finire un succulento pranzo a solleticare le nostre papille.

vigneti-pexels

Montebelli Agriturismo, siamo in Toscana precisamente a Caldana in provincia di Grosseto. Qui la vendemmia è un’arte che si esprime attraverso balli, canti, pigiatura delle uve e degustazioni di raffinate qualità! Il 15 settembre ci accolgono con una bellissima festa che rievoca la raccolta delle uve proprio come si faceva ai tempi dei nostri nonni.

A circa un’ora di distanza (70 km), e vi assicuro ne vale la pena, ci ritroveremo in una località tra Saturnia e Montemerano, La Bell’Antiglia. Saliamo lievemente e tra profumi, colori e fragori ci sembrerà di rivivere la campagna nel 1300 quando l’unica musica era composta da ronzii, fruscii e scricchi. L’Agriturismo La Bell’Antiglia è così accogliente dal sapor di casa che farete fatica ad andarvene. Un giardino incantato che vi offre la comodità di gustarvi colazioni come ve la preparerebbe la nonna! Stanze curate nei minimi dettagli e la simpatia dei proprietari disponibili e amici subito!

pexels-grape

Cà del Bosco Tra le più celebri e raffinate cantine in Franciacorta. Si distinguono per la ricerca dell’eccellenza che trasmettono attraverso i loro pregiati vini, le loro inebrianti bollicine con un riconoscibile e unico colore. Il metodo è esclusivo e nasce tra la natura e la consapevolezza dell’uomo. Visitare le cantine è un’esperienza che non può mancare tra i percorsi di sinestesia, colori, sapori e profumi sembrano schernirsi l’un l’altro, scambiandosi abito a ritmo di un tempo scandito dall’orologio di una natura che ancora ci da ottimi segni di vita! Ci sono sette tours che gli eno-appassionati possono scegliere secondo i propri gusti…che lascivi d’obbligo saranno!

ca-del-boscoFoto di Cà del Bosco

Come diceva George HerbertL’amore inespresso è come il vino tenuto nella bottiglia: non placa la sete” …che dire..viviamo settembre come natura ci insegna!

*festa della vendemmia Vigneti Brichet

*festa della Vendemmia Montebelli

*visita vigneti e cantine Cà del Bosco 

*Per tutti coloro interessati a partecipare agli itinerari in Sinestesia scrivere a: info@missannad.it 

September

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MissAnnaD

Un blog interattivo dove la scrittura è l’acquerello di tutte le nostre voci perchè scriviamo divertendoci e ci divertiamo scrivendo!
Buon viaggio in sinestesia con MissAnnaD

Se vuoi collaborare con noi

Iscriviti alla newsletter

This error message is only visible to WordPress admins
There has been a problem with your Instagram Feed.

Il meglio del mese…

Libri


Lo spazio delle donne di Danilea Brogi

________________

La mente evolutiva

________________

Avventure della ragazza cattiva
di Mario Vargas Llosa

Film


The Imitation Game

________________

Sempre più bello

________________

The weekend away

Serie TV
Viaggi
Hotel
Ricette
Curiosità

Lo sapete come è nata la Guida Michelin?

La guida Michelin fu ideata da due fratelli, Édouard e André Michelin, nel 1898, nove anni dopo la fondazione dell’omonima Fabbrica di Pneumatici francesi. I due iniziarono quasi per gioco a redarre un piccolo breviario che rendesse più piacevole lo spostamento degli allora pochi automobilisti francesi.
Il piccolo libretto di quattrocento pagine, scritto dai fratelli Michelin, conteneva diverse informazioni: stazioni ferroviarie, medici e farmacisti, meccanici e benzinai, e naturalmente gommisti, collocati in almeno 2000 località di cui veniva fornito anche il numero di abitanti residenti.

Insomma, la  Guida Michelin era un’ottima compagna di viaggio che inizialmente veniva offerta gratuitamente. Non si poteva ancora pensare ad un business visto che le automobili in tutta la Francia erano appena 3000. La svolta avvenne per caso. Si narra che Andrè Michelin in sosta dal benzinaio, notò che una pila di sue guide era utilizzata come spessore per ovviare alla mancanza di una gamba di un tavolo. La lungimiranza non mancava ad Andrè: era convinto che l’automobile avrebbe caratterizzato tutto il ‘900 e non si sbagliava. Decise allora di trasformare il piccolo libretto gratuito in una guida a pagamento.

Il calendario di MissAnnaD

Cosa vorresti leggere il prossimo mese?



    Spotify di MissAnnaD