Come Stai?

by Anna D'Angelo

22.03.20

#iorestoacasa

Quando questa terribile guerra pandemica sarà finita e se tutto andrà bene, perché tutto andrà bene vero?
Appunto dicevo..quando tutto sarà finito e usciremo da questo “isolamento” saremo destabilizzati, confusi, smarriti, scombussolati, intimoriti, ma determinati ed emotivamente e psicologicamente cambiati!
Di una cosa sono certa fin da ora, mai un’occasione è stata così tiranna ed avventata da mostrarci chi fossero i veri affetti, i veri amici, le persone umane!
stop-covid19
Nel tempo di un “come stai” passano stati d’animo ed è quando tra le righe di quelle due parole leggi “ti sto pensando”, “sono vicino a te”, “ti voglio bene” , che capisci chi fa la differenza.
Una differenza che ti riempie il cuore.

Non abbandoniamoci, la solitudine che spesso è un vino inebriante che ti innalza alla libertà, oggi è come strappare un pezzo di anima al puzzle di un mondo che cerca aiuto.

Io nel frattempo #restoacasa, perché mi voglio bene, Voglio Bene ai miei Cari, ai miei Amici e al mio Paese.
Fatelo anche Voi, è l’unico modo per fermare il virus.

Grazie.. e non sarà mai abbastanza, a tutti coloro che ci stanno aiutando!
io-resto-a-casa
Tutti gli aggiornamenti sul sito del Ministero della Salute www.salute.gov.it
Aderisco alla campagna #iorestoacasa promossa dal Governo con il Ministero della Salute e la Protezione Civile.
io-resto-a-casa-2Il Link di gofundme.com x donazione agli ospedali

Dalla Protezione Civile:
Come  previsto nell’ambito del Decreto Legge “Cura Italia”
Fin dall’inizio dell’emergenza epidemiologica del virus COVID-19 lo slancio solidale è stato molto forte e partecipato.
Per questo motivo – come  previsto nell’ambito del Decreto Legge “Cura Italia” – il Dipartimento della Protezione Civile ha aperto un conto corrente bancario dedicato.

Le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico sia dall’Italia sia dall’Estero usando le seguenti coordinate bancarie:

Banca Intesa Sanpaolo Spa
Filiale di Via del Corso, 226 – Roma
Intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.
IBAN: IT84 Z030 6905 0201 0000 0066 387
BIC: BCITITMM

 

 

 

Share
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Credo che alla fine di questo incubo saremo tutti più poveri in denaro, ma spero più ricchi in umanità.
Purtroppo non tutti per alcuni non c’è speranza è nessun rimedio alla loro aridità e al loro individualismo.
Ma per i migliori tanto amore prenderà il sopravvento!! ❤️

MissAnnaD

Un blog interattivo dove la scrittura è l’acquerello di tutte le nostre voci perchè scriviamo divertendoci e ci divertiamo scrivendo!
Buon viaggio in sinestesia con MissAnnaD

Se vuoi collaborare con noi

Iscriviti alla newsletter

Ascolta il mio Podcast 
“Raccontami una storia”

Identikit del mondo

Esplora la mappa

Il meglio del mese…

Film


Il Tutto Fare di V.Attanasio (Netflix)

________________

1917 di S.Mendes e K.Wilson Cairns(Netflix)

Serie TV

True Detective di Fukunaga e N.Pizzolato (Skygo)

———-

Echoes di V.Gazy (Netflix)

Viaggi


Corea del Sud

————-

Perù

————

Singapore

Ricette
Curiosità

Lo sapete come è nata la Guida Michelin?

La guida Michelin fu ideata da due fratelli, Édouard e André Michelin, nel 1898, nove anni dopo la fondazione dell’omonima Fabbrica di Pneumatici francesi. I due iniziarono quasi per gioco a redarre un piccolo breviario che rendesse più piacevole lo spostamento degli allora pochi automobilisti francesi.
Il piccolo libretto di quattrocento pagine, scritto dai fratelli Michelin, conteneva diverse informazioni: stazioni ferroviarie, medici e farmacisti, meccanici e benzinai, e naturalmente gommisti, collocati in almeno 2000 località di cui veniva fornito anche il numero di abitanti residenti.

Insomma, la  Guida Michelin era un’ottima compagna di viaggio che inizialmente veniva offerta gratuitamente. Non si poteva ancora pensare ad un business visto che le automobili in tutta la Francia erano appena 3000. La svolta avvenne per caso. Si narra che Andrè Michelin in sosta dal benzinaio, notò che una pila di sue guide era utilizzata come spessore per ovviare alla mancanza di una gamba di un tavolo. La lungimiranza non mancava ad Andrè: era convinto che l’automobile avrebbe caratterizzato tutto il ‘900 e non si sbagliava. Decise allora di trasformare il piccolo libretto gratuito in una guida a pagamento.

Il calendario di MissAnnaD

Cosa vorresti leggere il prossimo mese?



    Spotify di MissAnnaD