Solluchero e Acredine

by Anna D'Angelo

14.05.18

Tra Ruscello e Nebbia, non esitate…

“Chi sa gioire dei tuoi successi sa ascoltare le parole che non dici.”
Ruscello* di Solluchero”
Chi è indifferente al tuo buon esito correndo alla tua debacle con inautentica commiserazione, esprime livore.
“Nebbia di Acredine”

La musica delle campane in acqua

Sono gli opposti che contrastandosi ti danno l’opportunità di apprendere quanto si stia bene immersi nella soffice e soave gentilezza.

Durante la pratica buddhista, compassione, saggezza e coraggio di cui ne possediamo quantità infinite ,emergono per condurti alla bramata felicità. Il Ruscello di Solluchero e la Nebbia di Acredine nascono in un momento senza tempo, mentre recitavo la legge Mistica,  (Nam Myoho Renge Kyo) si agitavano contrapponendosi rabbia, amore, aggressività, gentilezza. Era troppo evidente quanto l’una mi modificasse lo sguardo e l’altra mi formasse profondi solchi nella fronte.

“Ho provato a gioire per gli altri e mi sono sentita  un po’ “gli altri”! Sono uscita dal mio corpo per capire che la legge di causa ed effetto può essere modificata reagendo ad azioni con compassione , per capire che sono un “io” insieme a tanti, per capire che sono io a girare intorno al mondo e non il mondo intorno a me! Questo è Ruscello di Solluchero, un torrente di gioia.

“La Nebbia di Acredine è troppo lontana da chi compie passi che trascendono i conflitti dei loro piccoli ego. Non ha dimora per chi conosce autentica compassione e fausta condivisione.”

 

Frangipane Flowers
Ruscello *Un ruscello per smettere di pensare 
Share

6 Commenti

  1. Aldo
    Semplicemente bellissimo.
    Rispondi
    • Anna
      Grazie…!!!!
      Rispondi
  2. Annalisa Donà
    Cara Anna,sono incantata dal tuo sentire e un brivido di autentica docezza,si è fatto sentire dai piedi alla testa e ritorno..
    Parole intense ma soavi.
    Ti abbraccio
    Annalisa Donà
    Rispondi
    • Anna
      Ciao cara Annalisa la tua sensibilità ti accompagna alla perfetta sinestesia,
      fondamentale per questi viaggi e percorsi. La mia anima mi suggerisce di condividere
      con chi ne percepisce ogni piccola sfumatura…scegli un colore da associare a ciò
      che hai letto…sarà quello che userai sempre per emozionarti!
      Un abbraccio
      Anna
      Rispondi
  3. Lino
    Grazie Anna, i tuoi pensieri e il tuo scrivere mi inducono ad intensi momento di riflessione…
    Grazie
    Rispondi
    • Anna
      Grazie Lino, sono contenta che tu mi legga con piacere..
      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

MissAnnaD

Un blog interattivo dove la scrittura è l’acquerello di tutte le nostre voci perchè scriviamo divertendoci e ci divertiamo scrivendo!
Buon viaggio in sinestesia con MissAnnaD

Se vuoi collaborare con noi

Iscriviti alla newsletter

Ascolta il mio Podcast 
“Raccontami una storia”

Identikit del mondo

Esplora la mappa

Il meglio del mese…

Film


Il Tutto Fare di V.Attanasio (Netflix)

________________

1917 di S.Mendes e K.Wilson Cairns(Netflix)

Serie TV

True Detective di Fukunaga e N.Pizzolato (Skygo)

———-

Echoes di V.Gazy (Netflix)

Viaggi


Corea del Sud

————-

Perù

————

Singapore

Ricette
Curiosità

Lo sapete come è nata la Guida Michelin?

La guida Michelin fu ideata da due fratelli, Édouard e André Michelin, nel 1898, nove anni dopo la fondazione dell’omonima Fabbrica di Pneumatici francesi. I due iniziarono quasi per gioco a redarre un piccolo breviario che rendesse più piacevole lo spostamento degli allora pochi automobilisti francesi.
Il piccolo libretto di quattrocento pagine, scritto dai fratelli Michelin, conteneva diverse informazioni: stazioni ferroviarie, medici e farmacisti, meccanici e benzinai, e naturalmente gommisti, collocati in almeno 2000 località di cui veniva fornito anche il numero di abitanti residenti.

Insomma, la  Guida Michelin era un’ottima compagna di viaggio che inizialmente veniva offerta gratuitamente. Non si poteva ancora pensare ad un business visto che le automobili in tutta la Francia erano appena 3000. La svolta avvenne per caso. Si narra che Andrè Michelin in sosta dal benzinaio, notò che una pila di sue guide era utilizzata come spessore per ovviare alla mancanza di una gamba di un tavolo. La lungimiranza non mancava ad Andrè: era convinto che l’automobile avrebbe caratterizzato tutto il ‘900 e non si sbagliava. Decise allora di trasformare il piccolo libretto gratuito in una guida a pagamento.

Il calendario di MissAnnaD

Cosa vorresti leggere il prossimo mese?



    Spotify di MissAnnaD